Powered by chatwoo.com Furto di identità e truffe le nuove frontire della criminalità | bolgando notizie sulla rete e novità

Furto di identità e truffe le nuove frontire della criminalità

In questo periodo ci troviamo ad affrontare nuove minacce ed attacchi informatici alle Aziende, ed è ora che cambiamo l'immagine che abbiamo degli attaccanti, essi non sono mai stati degli "smanettoni" isolati, ma sono criminali organizzati in una rete organizzata suddivisa per competenze.

In questo periodo ci troviamo ad affrontare nuove minacce ed attacchi informatici alle Aziende, ed è ora che cambiamo l'immagine che abbiamo degli attaccanti, essi non sono mai stati degli "smanettoni" isolati, ma sono criminali organizzati in una rete organizzata suddivisa per competenze.Essi hanno individuato una fonte di denaro enorme nel riuscire ad infiltrarsi nelle aziende estorcere informazioni catalogarle organizarle ed a utilizzarle, senza doversi muovere dal paese dove sono."lancio un messaggio a tutti i titolari in modo che diano disposizione di verificare le variazioni sulle transazioni bancarie cambiamento di modalità di pagamento verso i fornitori, che le richieste di pagamento e i messaggi che indicano apertamente coordinate bancarie siano ricontrollati con altri metodi meglio se inviati mediante un documento pdf o fax e verificate con il destinatario."in particolare modo con fornitori e clienti esteri che per legislazione nazionale possano favorire le non perseguibilità di questi reati.Come difendersi? • La prima difesa è avere delle procedure di controllo dei processi, specialmente quelli finanziari che sono l'obiettivo finale dei criminali. • proteggere credenziali di accesso di tutti i sistemi. • proteggere i locali e gli accessi. • aggiornare o dotarsi di server di posta e firewall con requisiti di sicurezza elevati.Esistono inoltre soluzioni dedicate a migliorare i processi e il monitoraggio delle infrastrutture che possono aiutare il controllo e l'analisi delle attività, che possono aiutare a monitorare e controllare grosse reti e situazioni delicate.

blog comments powered by Disqus